Febbraio 2020: il paradosso, temperature come a marzo


Il caldo non si ferma più ed anche a febbraio è stato gran protagonista. E’ stato il secondo febbraio più caldo di sempre, secondo solo al 2014, ma è stato protagonista di un paradosso clamoroso: il vortice polare è stato il più forte di sempre a febbraio lasciando temperature miti alla basse latitudini cosicché per la prima volta di sempre in un mese invernale, sia la media della temperature minime che quella delle massime sono state entrambe di almeno 3 gradi sopra la media stagionale, praticamente temperature rilevabili solitamente a marzo.
La media delle temperature massime è stata di 3.5 gradi sopra la media stagionale, la terza più alta di sempre a febbraio dopo quella del 1998 e 2019, mentre la media delle temperature minime è stata di 3 gradi sopra la media stagionale, seconda solo a quella del 2014! I giorni di pioggia, per non chiamarla pioggerella, sono stati soltanto 6 e 7 di nebbia, al minimo come nel 2019, in inverno non piove più ! Il clima è impazzito e non vogliamo ammetterlo.
4 feb    min. 5 max. 15  (4 febbraio 2012 minima -7 massima 0)
7 feb    min. -2 max. 12
14 feb  min.
3 max. 16   
15 feb  min. 3 max. 15   (15 febbraio 1998 minima 2.8 massima 19)

20 feb  min. 0 max. 14
26 feb  min. 7 max. 12  (26 febbraio 2018 minima -6 massima -1)

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

Il 7 febbraio sono stato al passo Coe (Trento) 1610 metri, neve nelle piste e dintorni, ma poco altro, parcheggio senza neve, ai lati della strada neve solo negli ultimi 10 chilometri:
temperatura alle 11:30 5 gradi
temperatura alle 14:30 6 gradi, l’ auto rimasta al sole per 3 ore segnava 19 gradi, poi dopo qualche minuto in movimento è tornata a 9, per poi fermarsi dopo 5 minuti a 6 gradi; temperature almeno 6 gradi sopra la media stagionale!

Come sempre monitoriamo la temperatura minima ed anche questa volta la situazione è inquietante, solo 2 volte la temperatura minima è scesa sotto la media stagionale e solo 3 volte è rimasta uguale alla media del periodo. Per ora sono 23 i mesi consecutivi in cui le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione drammatica. Nel 2019 solo 25 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, nel 2020 siamo soltanto a 3, andrà peggio o la Natura è pronta a darci prova della sua forza?

Per la seconda volta consecutiva a febbraio, la temperatura massima è scesa sotto la media stagionale soltanto 2 volte, nel febbraio 2019 solo una volta.

Ogni giorno, ormai da più di 2 anni, tutti i telegiornali hanno una notizia su eventi climatici che da straordinari sono diventati ordinari e catastrofici, per poi passare a parlare di plastica e di specie animali in via di estinzione. Come al solito in questo periodo aria irrespirabile perché non piove, come se la pioggia lavasse tutto il male che c’è nell’ aria! Per portarlo sulla nostra agricoltura? Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi rispetto al trentennio 1970-2000, ma in Italia l’ aumento della temperatura è già di 2.47 gradi! 

Per il resto, la poca pioggia ha fatto si che il rendimento del fotovoltaico fosse discreto a febbraio, unica nota consolante, 286 kWh.
Se il meno freddo favorisse meno bisogno di riscaldamento, se il fotovoltaico e batteria di accumulo favorisse l’ auto elettrica e viceversa (perché avere un’ auto elettrica può scatenare l’ intelligenza di pensare ad un impianto fotovoltaico), forse inquineremo molto di meno e tutto si sistemerà. Purtroppo la Natura non è un sistema matematico, e se il punto di non ritorno fosse già stato superato?

Gennaio 2020: il terzo più caldo di sempre


Non c’è mese ormai che non sia il secondo o il più caldo di sempre e anche gennaio 2020 non si fa attendere. In realtà è stato il terzo più caldo di sempre, dietro al 2014 e al 2018, ma di questo passo, o avremo 37 gradi a maggio oppure, per la teoria della compensazione del clima, avremo un marzo/aprile turbolento.
La media delle temperature massime è stata di 3 gradi sopra la media stagionale, la più alta di sempre a gennaio, mentre la media delle temperature minime è stata di 2.4 gradi sopra la media stagionale! I giorni di pioggia, per non chiamarla pioggerella, sono stati soltanto 4 e solo 5 di nebbia, al minimo storico, seppur simile al 2019, ma molto più caldo rispetto ad un anno fa. Le anomalie sono state molte e incredibili: la neve ormai è facile non prevederla e per poco le temperature massime non hanno superato la media di quelle di dicembre, già di per sé molto calde, andando a toccare i 10 gradi di media che non si erano mai visti a gennaio. Il clima è impazzito e non vogliamo ammetterlo.
2 gen   min. 0 max. 11
5 gen   min. 1 max. 13
7 gen   min.
-2 max 6    (nel gennaio 1985 la minima fu -14,2 e la massima -2, è stato il giorno più freddo degli ultimi 50 anni)
11 gen min. -1 max.15   (nel 1985 la minima fu -14,3 e la massima +0,2)

14 gen min. -3 max. 7
26 gen min. 6 max 11
31 gen min. max. 12 
(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

Come sempre monitoriamo la temperatura minima ed anche questa volta la situazione è drammatica, solo una volta la temperatura minima è scesa sotto la media stagionale e soltanto 5 volte è rimasta uguale alla media del periodo. Per ora sono 22 i mesi consecutivi che le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione a dir poco allarmante. Nel 2019 solo 25 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, nel 2020 andrà peggio o la Natura è pronta a darci prova della sua forza?

Per la prima volta di sempre a gennaio, la temperatura massima è scesa sotto la media stagionale soltanto una volta, un’ anomalia assurda.

Ogni giorno, ormai da più di 2 anni, tutti i telegiornali hanno una notizia su eventi climatici che da straordinari sono diventati ordinari e catastrofici, per poi passare a parlare di plastica e di specie animali in via di estinzione. Come al solito in questo periodo aria irrespirabile perché non piove, come se la pioggia lavasse tutto il male che c’è nell’ aria! Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi rispetto al trentennio 1970-2000, ma in Italia l’ aumento della temperatura è già di 2.47 gradi! 

Per il resto, la poca pioggia ha fatto si che il rendimento del fotovoltaico fosse il migliore di sempre a gennaio, unica nota consolante, 220 kWh.
Se il meno freddo favorisse meno bisogno di riscaldamento, se il fotovoltaico e batteria di accumulo favorisse l’ auto elettrica, forse inquineremo molto di meno e tutto si sistemerà. Purtroppo la Natura non è un sistema matematico, e se il punto di non ritorno fosse davvero già stato superato?

Dicembre 2019: si chiude il secondo anno più caldo di sempre


Il 2019 è stato il secondo anno più caldo degli ultimi 140 anni a livello mondiale, ma dicembre, per noi, è stato il più caldo di sempre.
La media delle temperature massime è stata di 2.4 gradi sopra la media stagionale, mentre la media delle temperature minime è stata di 4.4 gradi sopra la media stagionale! I giorni di pioggia sono stati soltanto 9 e solo 2 di nebbia, quindi non così tanti da favorire delle temperature minime così alte come nel 2014 (minima 4.6 gradi sopra la media con 13 giorni di pioggia e 8 con nebbia). Le anomalie sono state molte e incredibili: la neve ormai è un miraggio, soltanto pioggia mista neve il 12 e 13 dicembre, mentre il 18 dicembre è stato il più caldo di sempre e il 19 dicembre è stata raggiunta la minima più alta mai registrata a dicembre. Il clima è impazzito e non vogliamo ammetterlo.
12 dic   min. -1  max.5
13 dic   min  0  max. 5
17 dic   min.
11 max.13
18 dic   min. 11 max.16  (giorno di dicembre più caldo di sempre)

19 dic   min. 12 max.14  (minima più alta di sempre a dicembre)
20 dic   min. 11 max 12  (il 21 dicembre 2009 la minima fu -13)
30 dic  min. -2 max. 7 
(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

Per la prima volta di sempre a dicembre, la temperatura minima è scesa sotto la media stagionale solo una volta e soltanto 2 volte è rimasta uguale alla media del periodo. Per ora sono 21 i mesi consecutivi che le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione a dir poco allarmante, completata dal fatto che, nel 2019, solo 25 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, una situazione catastrofica.

Tra la minima del 19 dicembre (+12) e la minima del 21 dicembre 2009 (-13) ci sono 25 gradi, un’ anomalia assurda.
Dimenticavo, forse avrete notato che nell’ immagine iniziale dell’ articolo c’è un arcobaleno, la foto è stata scattata il 21 dicembre 2019 !

Ogni giorno, ormai da più di 2 anni, tutti i telegiornali hanno una notizia su eventi climatici che da straordinari sono diventati ordinari, per poi passare a parlare di plastica e di specie animali in via di estinzione. Come al solito in questo periodo aria irrespirabile perché non piove, come se la pioggia lavasse tutto il male che c’è nell’ aria! Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi rispetto al trentennio 1970-2000, ma in Italia l’ aumento della temperatura è già di 2.47 gradi! 

Per il resto, la poca pioggia ha fatto si che il rendimento del fotovoltaico fosse migliore che a novembre, risultato 153 kWh, massimo storico per dicembre

Novembre 2019: tra caldo e anomalie climatiche


Non si può dire che Novembre 2019 sia stato caldo, ma non si può certamente dire che è stato freddo.
La media delle temperature massime è stata “soltanto” 0.7 gradi sopra la media stagionale, ma la media delle temperature minime è stata di 5.5 gradi sopra la media stagionale! I giorni di pioggia sono stati 20 (ma 21 se si considera qualche giorno di nebbia molto umido), certamente il novembre più piovoso di sempre e probabilmente anche in assoluto. Non è stato più caldo del 2018, ma molte sono state le anomalie e i paradossi: d’ accordo che ci sono stati pochi giorni di cielo sereno (a malapena 3 più 3 con molte nubi), ma la forbice tra minime e massime è stata di soli 5.2 gradi, il 25 novembre è stato il più caldo di sempre e paradossalmente anche il giorno più caldo del mese. Le foglie degli Alberi cadono sempre più tardi, 20 anni fa erano spogli al 20 ottobre. Il clima è impazzito e non vogliamo ammetterlo.
1 nov   min. 6  max.15
4 nov   min.
12  max.17 
14 nov  min. 4 max.13
23 nov  min. 10 max.14 
24 nov  min. 13 max.14  (minima più alta dopo il 20 novembre come il 25.11.2016)

25 nov  min. 11 max.20  (massima più alta mai registrata dopo il 20 novembre e 25 novembre più caldo di sempre)

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

Per la prima volta di sempre a novembre, la temperatura minima non è mai scesa sotto la media stagionale, ma non ha nemmeno mai toccato la temperatura media del periodo. Per ora sono 20 i mesi consecutivi che le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione a dir poco allarmante, completata dal fatto che, da inizio anno, solo 24 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, una situazione catastrofica.

La forbice tra minime e massime è stata di soli 5.2 gradi, la più bassa di sempre per novembre e la più bassa in assoluto.

Ogni giorno, ormai da più di 2 anni, tutti i telegiornali hanno una notizia su eventi climatici che da straordinari sono diventati ordinari, per poi passare a parlare di plastica e di specie animali in via di estinzione. Stupore, solidarietà per l’ acqua alta a Venezia? Siamo in ritardo di 40 anni ! Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi, ma qui il clima è impazzito già da 5 anni! 

Per il resto, una nuvolosità persistente ha frenato il rendimento del fotovoltaico che ha dato un contributo pari a 137 kWh, minimo storico per novembre

Ottobre 2019: anomalie climatiche persistono


Ottobre 2019 è stato caldo, con temperature minime e massime da record.
La media delle temperature massime è stata 1 grado sopra la media stagionale, mentre la media delle temperature minime è stata di 4.1 gradi sopra la media stagionale! I giorni di pioggia sono stati 11, ma sono stati anche pochi i giorni con cielo sereno. Non è stato più caldo del 2018, ma molte sono state le anomalie e i paradossi: il primo ottobre è stata raggiunta la temperatura minima più alta di sempre a ottobre, 20 gradi, ma ancor più eclatanti sono stati i 18 gradi di minima il 21 ottobre, mai così alta dopo il 20 ottobre. Un’ altra anomalia è stata la temperatura massima che per 12 giorni consecutivi dopo il 15 ottobre è rimasta sempre sopra od uguale ai 20 gradi con anche i 25 gradi del 22 ottobre, mai accaduto prima. Il clima è impazzito.
1 ott   min. 20  max.25
4 ott    min.
max.17  (in 3 giorni la temperatura minima è scesa di 11 gradi)
21 ott  min. 18 max.20  (fino a 10 anni fa entro il 20 ottobre accendevo il riscaldamento)
22 ott  min. 14 max.25  (22 ottobre più caldo di sempre)
26 ott  min. 12 max.23

31 ott   min. 9  max.14

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

Per la prima volta di sempre ad ottobre, la temperatura minima non è mai scesa sotto la media stagionale e solo per 2 giorni è rimasta come da medie del periodo, quindi per ora sono 19 i mesi consecutivi che le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione a dir poco allarmante, completata dal fatto che, da inizio anno, solo 24 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, un record assoluto disastroso.

La forbice tra minime e massime è stata di soli 6.9 gradi, tra le più basse di sempre per ottobre.

Ogni giorno, ormai da più di un anno, tutti i telegiornali hanno una notizia sul clima e sulla plastica. Le notizie sono talmente tante che tra l’ edizione del mattino e l’ edizione della sera la notizia è già diversa e più allarmante. Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi, ma qui il clima è impazzito già da 4 anni! 

Per il resto, una nuvolosità “normale” ha tenuto nella media del periodo il rendimento del fotovoltaico che comunque ha dato il suo contributo con 320 kWh

Settembre 2019: tra caldo e sbalzi termici da record


Settembre 2019 è stato apparentemente normale, con temperature minime al di sopra della media stagionale, ma “non troppo” e temperature massime in linea con la media stagionale, in realtà ci sono stati degli sbalzi termici in pochi giorni che mai erano accaduti prima.
La media delle temperature massime è stata 0.1 gradi sotto la media stagionale, mentre la media delle temperature minime è stata di 2.1 gradi sopra la media stagionale! I giorni di pioggia sono stati solo 9, ma sono stati anche pochi i giorni con cielo sereno. Molte le anomalie e i paradossi: il primo settembre è stata raggiunta la temperatura minima più alta di sempre a settembre, 24 gradi ed eguagliata la temperatura massima più alta, 33 gradi. In 5 giorni però la temperatura massima è crollata di 11 gradi e a distanza di una settimana erano 14 i gradi di differenza, mai accaduto prima in così breve tempo (la minima invece è scesa di 10 gradi in 7 giorni). A questo punto dopo soli 4 giorni la temperatura è risalita di 10 gradi tornando a 29. Il 17 settembre il termometro segnava ancora 28 gradi, ma dopo 6 giorni registrava 16 gradi, un crollo di 12 gradi. Il clima è impazzito.
1 set  min. 24 max.33
6 set  min. 17 max.22
8 set  min. 14 max.19
12 set min. 17 max.29
17 set min. 20 max.28
23 set min.12 max.16

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

La temperatura minima è scesa 6 volte sotto la media stagionale e solo per 2 giorni è rimasta come da medie del periodo, quindi per ora sono 18 i mesi consecutivi che le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione a dir poco allarmante, completata dal fatto che da inizio anno solo 24 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, un record assoluto disastroso.

Per la prima volta di sempre la differenza tra le medie della temperatura minima e massima a settembre è stata di soli 8.8 gradi, la forbice più bassa di sempre in questo mese.

Ogni giorno, ormai da più di un anno, tutti i telegiornali hanno una notizia sul clima e sulla plastica. Le notizie sono talmente tante che tra l’ edizione del mattino e l’ edizione della sera la notizia è già diversa e più allarmante. Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi, ma qui il clima è impazzito già da 2 anni! 

Per il resto, una nuvolosità “insistente” ha leggermente compromesso il rendimento del fotovoltaico che comunque è rimasto appena sotto la media del periodo. 

Agosto 2019: tra caldo e grandine da record


Agosto 2019 è stato in linea con il clima attuale, Temperature minime molto al di sopra della media stagionale, il secondo anno peggiore di sempre dopo il 2018, mentre quasi normale per quanto riguarda le temperature massime.
Mentre il resto del mondo bruciava, qui la media delle temperature massime è stata 2.7 gradi sopra la media stagionale, mentre la media delle temperature minime è stata di 4.7 gradi sopra la media stagionale! I giorni di pioggia sono stati 13, ma pochi di vera pioggia. Un’ anomalia mai vista prima è quanto è successo venerdì 2 agosto alle 8:00 di mattina: 5 minuti di paura con chicchi di grandine grandi come albicocche. Qualcosa nel nostro clima sta cambiando.

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

La temperatura minima non è mai scesa sotto la media stagionale e solo un giorno è rimasta come da medie del periodo e intanto sono 17 mesi consecutivi che le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione a dir poco allarmante, completata dal fatto che da inizio anno solo 18 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, un record assoluto ancor più disastroso.

Per la prima volta di sempre la differenza tra le medie della temperatura minima e massima ad agosto è stata di soli 9 gradi, la forbice più bassa di sempre in questo mese.

Ogni giorno, ormai da più di un anno, tutti i telegiornali hanno una notizia sul clima e sulla plastica. Le notizie sono talmente tante che tra l’ edizione del mattino e l’ edizione della sera la notizia è già diversa e più allarmante. Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi, ma qui siamo già a 4 gradi! 

Per il resto, una nuvolosità “normale” non ha compromesso molto il rendimento del fotovoltaico che è rimasto nella media del periodo. 

Luglio 2019: tra caldo e temporali da record


Luglio 2019 è stato sicuramente caldo per quanto riguarda le temperature minime, mentre quasi normale per quanto riguarda le temperature massime. Questo però solo guardando le medie del mese, perché ci sono state massime di 36 gradi e una minima di 14.
Mentre per il resto del mondo è stato il luglio più caldo di sempre, per esempio in Groenlandia, alcuni giorni le temperature sono state 13 gradi sopra la media, qui la media delle temperature massime è stata 1.7 gradi sopra la media stagionale, mentre la media delle temperature minime è stata di 3.7 gradi sopra la media stagionale! I giorni di pioggia sono stati addirittura 17, quasi da record, ma soprattutto 3 da analizzare: lunedì 8 luglio ore 20:00 temporalissimo di un’ ora con una quantità d’ acqua incredibile, tanto che mio padre mi disse che è stato un evento eccezionale. Sabato 13 luglio ore 19:00 temporalissimo quasi identico a quello di 5 giorni prima, ma come? Non era un evento straordinario? Domenica 28 luglio invece, pioggia per 10 ore consecutive, quasi fosse una pioggia tropicale con temperatura massima di soli 24 gradi. Qualcosa nel nostro clima sta cambiando.

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

La temperatura minima è scesa solo 2 volte sotto la media stagionale e un giorno come da medie del periodo e intanto sono 16 mesi consecutivi che le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione a dir poco allarmante, completata dal fatto che da inizio anno solo 18 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, un record assoluto ancor più disastroso.

Per 3 giorni consecutivi la temperatura media giornaliera è stata di 30 gradi, ma si è verificato anche un paradosso climatico, perché per la prima volta di sempre luglio è stato meno caldo di giugno per 0.3 gradi come minime e 0.4 come massime. (Nel 2014 le massime di luglio furono più basse di quelle di giugno per 0.9 gradi, ma la media tra giugno e luglio fu identica) Ricordo che a giugno per 3 giorni consecutivi la temperatura media giornaliera è stata di 31 gradi.

Ogni giorno, ormai da più di un anno, tutti i telegiornali hanno una notizia sul clima e sulla plastica. Le notizie sono talmente tante che tra l’ edizione del mattino e l’ edizione della sera la notizia è già diversa e più allarmante. Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi, ma qui siamo già a 5 gradi! 

Per il resto la frequente nuvolosità non ha compromesso molto il rendimento del fotovoltaico anche se è stato tra i peggiori luglio in 10 anni di utilizzo. 

Giugno 2019: caldo da record, temperatura minima infernale


EcomobilityIdea-TaniaThGiugno 2019 è stato il secondo più caldo di sempre, dietro soltanto al 2003, ma per certi versi molto più caldo rispetto a 16 anni fa (guardando anche al resto d’ Europa dove si sono registrate le temperature più alte in assoluto per certe zone). La media delle temperature massime è stata 5.1 gradi sopra la media stagionale, mentre la media delle temperature minime è stata clamorosamente 6 gradi sopra la media stagionale, un inferno! I giorni di pioggia sono stati solo 6, ma solo uno da considerarsi veramente di pioggia, gli altri sono stati temporali più o meno intensi durati meno di 2 ore, a volte anche pochi minuti. Qualcosa nel nostro clima sta cambiando.

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

La temperatura minima è scesa solo una volta sotto la media stagionale e sono 15 mesi consecutivi che le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione infuocata, completata dal fatto che da inizio anno solo 16 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, un record assoluto ancor più disastroso.

Per la prima volta di sempre la media delle temperature minime a giugno è stata di 6 gradi sopra la media avvicinandosi al record assoluto di novembre 2018, quando le minime furono 6.2 gradi sopra la media stagionale.
Per la prima volta a giugno sono stati registrati 27 gradi di temperatura minima giornaliera, 12 gradi sopra la media! Ed eguagliata la minima più alta di sempre (seconda volta dopo il 6 agosto 2018)
Il giorno più caldo di sempre a giugno è stato il 27 giugno 2019, battuto il precedente record appartenuto al 12 giugno 2003 che però mantiene la massima mai registrata a giugno di 37.4 gradi. In realtà il 26, 27, 28 giugno 2019 hanno avuto tutti e 3 una temperatura media giornaliera di 31 gradi, mai accaduto prima.

Da segnalare anche un paradosso climatico, cioè che la media delle temperature minime di giugno è stata più alta di 1.6 gradi rispetto alla media delle massime di maggio! Incredibile! E mai accaduto prima.

Ogni giorno, ormai da più di un anno, tutti i telegiornali hanno una notizia sul clima e sulla plastica (Ho usato la congiunzione ‘e’, non ‘o’). Spesso si parla di limitare l’ aumento della temperatura media mondiale di 1.5 o 2 gradi, ma qui siamo già a 6 gradi! 

Per il resto la poca pioggia in compenso ha portato al miglior fotovoltaico in assoluto in 10 anni di utilizzo (in realtà eguagliando i migliori risultati ottenuti a maggio 2011 e luglio 2012, che però sono mesi di 31 giorni). 

Maggio 2019: il più piovoso di sempre


EcomobilityIdea-TaniaThMaggio 2019 è stato tra i più freddi degli ultimi 30 anni, dovuto ad una instabilità del tempo incredibile. In realtà la media delle temperature minime è stata 1.6 gradi sopra la media stagionale, mentre le massime 2.6 gradi sotto la media stagionale così da avere la forbice più bassa di sempre a maggio tra minime e massime, solo 6.8 gradi. I giorni di pioggia sono stati 20 su 31, ma non è record, perché alcune volte è capitato 21 giorni di pioggia a maggio. Il fatto nuovo è che non si trattava di temporali passeggeri di 2 o 3 ore, o 12 ore, ma ci sono state intere giornate di pioggia, quindi pioggia anche per 3 giorni consecutivi. Nei giorni in cui il Sole si faceva vedere mi aspettavo temperature minime più basse. Qualcosa nel nostro clima sta cambiando.

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

La temperatura minima è scesa 7 volte sotto la media stagionale e solo 2 giorni è stata pari alla media stagionale, un po’ poco e pensare che erano 14 mesi consecutivi che non accadeva più di 6 giorni al mese con le minime sotto la media, comincia ad essere una rarità, oltre che una situazione drammatica, completata dal fatto che da inizio anno solo 15 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, un record assoluto ancor più disastroso.

Un paradosso da segnalare è che la temperatura massima del 24 marzo è stata più alta di tutti i giorni di maggio tranne 3 (di cui uno con la stessa temperatura), mai accaduto prima!

Per il resto pioggia e temporali, oltre a non aver abbassato di molto le temperature, hanno portato al peggior fotovoltaico di sempre a maggio. 

Aprile 2019: temperature “quasi” normali


EcomobilityIdea-TaniaThAprile 2019 è stato tiepido, quasi normale. In realtà la media delle temperature massime è stata 1.2 gradi sopra la media stagionale, mentre le minime 3.1 gradi sopra la media stagionale e così è sembrato un aprile normale, ma normale non lo è stato affatto. Con 15 giorni di pioggia, tra cui uno violentissimo con un centimetro di grandine, mi aspettavo temperature più fredde; paradossalmente gli ultimi 4 giorni del mese la temperatura minima è stata la più bassa del mese. Qualcosa nel nostro clima sta cambiando.

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

La temperatura minima non è mai scesa sotto la media stagionale e solo un giorno è stata pari alla media stagionale, un record assoluto disastroso, aggravato dal fatto che da inizio anno solo 8 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, anche questo un record assoluto e ancor più disastroso.

Un paradosso da segnalare è che la temperatura massima del 24 marzo è stata più alta di tutti i giorni di aprile, mai accaduto prima!

Per il resto pioggia e grandine, oltre a non aver abbassato di molto le temperature, hanno portato ad un fotovoltaico sotto tono. 

Marzo 2019: caldo quasi normale


EcomobilityIdea-TaniaThMarzo 2019 è stato caldo, ma non caldissimo, tanto da sembrare normale. In realtà la media delle temperature massime è stata 3.4 gradi sopra la media stagionale, mentre le minime 2.4 gradi sopra la media stagionale. Vi sembra normale? Il dato da non sottovalutare è proprio che la temperatura massima è stata peggio della minima rispetto alle loro medie, così come a febbraio e questo per 2 mesi consecutivi non accedeva da decenni, il che significa che qualcosa nel nostro clima sta cambiando.

(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

La temperatura minima solo 2 volte è scesa sotto la media stagionale e così anche la temperatura massima, in soli 2 giorni è stata più bassa della media stagionale, il che è allarmante.

Per il resto niente di eclatante o paradossale come a febbraio altrimenti sarebbe davvero preoccupante.
Soltanto 4 giorni di poca pioggia per una siccità che a marzo non si era mai vista per l’ unica nota positiva, cioè un fotovoltaico da record per marzo.