Mercato auto gennaio 2018: gran partenza per le ibride, è +51.1%, partenza Smart per le elettriche, è +38.3%


EcomobilityIdeaUnrae_Gennaio2018EcomobilityIdeaUnrae_Dicembre2017Il mercato auto 2018 si apre con una gran partenza per le ibride che con un + 51.1% si portano ad un quasi inaspettato 4% di quota di mercato. Inaspettato come il segno + su quel +3.8% per le diesel o come il -2.0% per le GPL. Metano stabile con un +3.5%, mentre le elettriche, trainate dalle promozioni Smart ForTwo, segnano un +38.3%.

Toyota fa il pieno e quasi raddoppia, tutte le ibride aumentano i loro numeri rispetto a gennaio 2017, tranne la Suzuki Baleno. Un +51.1% è davvero importante considerando il solo +3.4% delle immatricolazioni complessive e un +0.6% di quota di mercato in un solo mese non si era mai verificato, ora le ibride sono una realtà che conoscono tutti.
EcomobilityIdeaUnrae-IbrideGennaio2018Grafico green-start: il 2018 parte con il miglior risultato di sempre per le ibride, pertanto si preannuncia una gran rincorsa al terzo posto di quota di mercato a scapito delle GPL
EcomobilityIdea-greenStart-IbrideGennaio2018Le immatricolazioni metano restano stabili, +3.5% rispetto al gennaio scorso e mostrano un mercato non in grado di competere con le altre alimentazioni.

Primo segno negativo dopo tanti mesi per le GPL, -2.0%, inaspettato perché sembrava una buona via di mezzo per sostituire le diesel in attesa di elettriche a costi più accessibili. Forse è già tempo per le ibride di sopravanzare.

Come detto, avrei scommesso su un segno negativo per le Diesel, è vero che la svendita al ribasso sembra un buon affare, ma mi aspettavo una reazione di intelligenza da parte degli italiani. E’ vero anche che qualcuno sostiene che il segno negativo di dicembre sia dovuto ai 2 giorni lavorativi in meno rispetto al precedente e così anche questo segno positivo sia dovuto ad un giorno lavorativo in più rispetto a gennaio 2017, però mi aspettavo qualche immatricolazione diesel in meno. Diciamo che, per il momento, il mercato diesel è stabile, vedremo nei prossimi mesi.

Costante il mercato delle solo-Benzina –0.2% rispetto a gennaio 2017 e non molla la sua quota mercato, detengono ancora il 32.6%.

Il +38.3% delle Elettriche è il riflesso della Smart ForTwo più che altro per promozioni e test-drive per il lancio della nuova elettrica.
Dopodiché troviamo Renault ZOE e Tesla Model S, manca la nuova Nissan Leaf probabilmente perché le ordinazioni arriveranno nei prossimi mesi, quindi sarà da aspettare il mercato di marzo-aprile per capire se le elettriche sono considerate dagli italiani.
EcomobilityIdeaUnrae_ElettricheGennaio2018La partenza sembra buona per le elettriche, lo si vede anche dal grafico green-start, da vedere se Smart continuerà con questo passo.

EcomobilityIdea-greenStart-ElettricheGennaio2018In conclusione, il 2018 si apre benissimo per le ibride, mentre incerto per tutte le altre alimentazioni.

Dati 2017-2016-2015: diesel e benzina mantengono ancora i loro numeri anche se con difficoltà. Ibride, GPL e metano si scambiano le quote di mercato sempre più a favore delle ibride, ma di questo passo la sostituzione delle diesel, almeno per l’ Italia, sembra ancora una questione a lungo termine.
EcomobilityIdeaUnrae_Gennaio2017
EcomobilityIdeaUnrae_Gennaio2016EcomobilityIdeaUnrae_Gennaio2015