Aprile 2020: il clima ai tempi del lockdown


Il clima ad aprile 2020 sarà analizzato per anni, perché probabilmente non ci sarà mai un’ altra occasione di “misurare” il clima con quasi tutto il mondo intero bloccato da metà marzo fino appunto a fine aprile. L’ aria è stata sicuramente più respirabile e il non inquinamento ha sicuramente salvato più di vite di quelle che purtroppo ha portato via il corona virus.
A livello di temperature, aprile è stato davvero anomalo: per 17 giorni la media delle temperature minime è riuscita a rimanere uguale alla media stagionale, ma con differenze di 11 gradi, dopodiché, nei restanti 14 giorni è stata superiore di oltre 4,4 gradi rispetto alla media; nel complesso del mese è stata 2,2 gradi sopra la media. La media delle temperature massime invece è stata un po’ più costante, con 4,2 gradi sopra la media, ma comunque con differenze eclatanti passando da 12 a 26 gradi in 9 giorni. Un mese dunque imprevedibile, forse una prova di assestamento mal riuscita dovuta al lockdown. 

Giorni di pioggia 5, ma solo negli ultimi 3 giorni del mese si può parlare di giornate di pioggia significative! Il clima è impazzito e dovremo pregare tanto per non avere alluvioni a maggio.
1 apr    min. 1  max. 12  (1 aprile tra i più freddi degli ultimi 20 anni)
2 apr    min. 0  max. 13  (minima così bassa ad aprile non si vedeva da 17 anni)
3 apr    min.
2  max. 17    
6 apr    min. 9 max. 22 
10 apr  min. 7 max. 26
12 apr  min. 11 max. 25
16 apr  min.max. 21 
20 apr  min. 15 max. 19
26 apr  min. 15 max. 20 


(Sto descrivendo le temperature di casa mia, ma non serve che vi scriva dove, perché potete riconoscere questa follia climatica anche a casa vostra)

E’ stato un mese pieno di record e paradossi climatici.
Per la prima volta di sempre ad aprile la differenza tra la minima più bassa e la minima più alta è stata di 15 gradi e in soli 18 giorni.
La differenza tra la minima più bassa e la massima più alta è stata di 26 gradi
, situazione molto rara ad aprile, ma già successa nel 2011 e in altri mesi dell’ anno, ma ancor più raro è che si è verificato in soli 9 giorni, (ad aprile 2011, altro mese di follia climatica, successe in 5 giorni, a marzo 2005 i 26 gradi tra minima e massima si verificarono in 15 giorni, a dicembre 2009 per avere una differenza di 26 gradi ci vollero 12 giorni).
In questi ultimi anni non è un record, ma fa capire come aprile 2020 sia stato paradossale, la differenza tra la più bassa e la più alta temperatura massima è stata di 14 gradi in 9 giorni.
Follia climatica!

Come sempre monitoriamo la temperatura minima e questa volta qualcosa è cambiato, perché 5 giorni con la temperatura minima sotto la media stagionale non si vedeva da 24 mesi con l’ aggiunta di altri 4 giorni in cui la temperatura minima è rimasta uguale alla media del periodo. Per ora però sono 25 i mesi consecutivi in cui le minime non vanno sotto la media per più di 6 giorni al mese, una situazione catastrofica. Nel 2019 solo 25 volte la temperatura minima è andata sotto la media stagionale, nel 2020 siamo soltanto a 10, andrà peggio o la Natura è pronta a darci prova della sua forza?! Il lockdown e conseguente minor inquinamento per almeno 50 giorni al momento hanno fatto impazzire ancor di più il clima, ma forse le conseguenze le vedremo a maggio e giugno.

Da oltre un mese non si parla d’ altro che di coronavirus e di “fanta” miliardi per salvare l’ economia, ma fra 2 giorni saremo pronti a respirare nuovamente aria inquinata?! Se abbiamo e dobbiamo investire miliardi, devono essere spesi per l’ Ambiente e in un colpo solo salveremo economia, l’ aria che ci piace tanto respirare e ci proteggeremo da virus che trovano nel particolato un alleato letale! 

Come sempre, per concludere, la poca pioggia, o meglio il record di siccità, ha fatto si che il rendimento del fotovoltaico fosse il migliore di sempre, unica nota consolante, 683 kWh.
Speriamo di tornare presto alla normalità che non sia però quella di mettere in primo piano le fonti fossili, bensì fotovoltaico + auto elettrica + accumulo 

Un pensiero su “Aprile 2020: il clima ai tempi del lockdown

  1. Pingback: Maggio 2020: il clima post lockdown | EcoMobility Idea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...